Il regolamento

Art. 1 - ORGANIZZAZIONE

Asd GS Fraveggio organizza per domenica 12 agosto 2018 il «Monte Gazza Wild Running», gara di corsa in montagna di circa 25 km e 2.000 m D+ con partenza e arrivo a Fraveggio di Vallelaghi e che porterà i concorrenti alla quota massima di 1.963 m. al Passo di San Giacomo.

Art. 2 - ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

L’iscrizione e la partecipazione al «Monte Gazza Wild Running» comportano da parte dei concorrenti l’accettazione in tutte le sue parti e senza riserve del presente regolamento. L'iscrizione alla corsa è atto volontario, che ogni concorrente compie responsabilmente, impegnandosi a rispettare questo regolamento e liberando gli organizzatori da ogni responsabilità civile o penale per qualsiasi eventuale incidente o accidente, per danni a persone o cose a lui derivati o da sé causati, che possano verificarsi durante la manifestazione.
L'Organizzazione si riserva il diritto di modificare il presente regolamento in qualunque momento e senza preavviso ai fini di garantire una migliore organizzazione della gara. La versione in vigore è in qualsiasi momento quella disponibile e scaricabile da questo sito.

Art. 3 - INFORMAZIONI GENERALI

Corsa a piedi in ambiente naturale e in montagna, che si snoda attraverso sentieri e mulattiere di montagna, creste, ghiaioni e tratti attrezzati con corde fisse. Il percorso richiede la capacità di muoversi su terreni particolari, tracce o sentieri impervi, con passaggi esposti e/o protetti con corde fisse. I concorrenti dovranno seguire rigorosamente il percorso segnalato, evitando di prendere scorciatoie o tagliare tratti del tracciato. L’allontanamento dal percorso ufficiale, oltre a comportare la squalifica, avverrà ad esclusivo rischio e pericolo del concorrente.

Art. 4 - PARTECIPAZIONE

La gara è aperta a tutte le persone, uomini e donne, che hanno compiuto 18 anni alla data di svolgimento della corsa e siano in possesso del certificato medico per attività agonistica con dicitura “atletica leggera” in corso di validità e vidimato. Per la partecipazione è necessaria esperienza di montagna, assenza di vertigini, ottimo allenamento, una reale capacità d’autonomia personale che permetta di gestire i problemi creati da questo tipo di prova, e un abbigliamento adeguato ad ambiente montano.

Art. 5 - ISCRIZIONI

Le iscrizioni si chiudono il 5 agosto 2018 o comunque al raggiungimento di 200 iscritti. Le iscrizioni dovranno essere inviate utilizzando il modulo presente su questo sito.

Art. 6 - QUOTE DI ISCRIZIONE

Le quote di iscrizione sono le seguenti:
- Fino al 28 luglio 2018: 40,00 euro
- Dal 29 luglio 2018: 50,00 euro
Il pagamento dà diritto ad usufruire di tutti i servizi descritti nel presente regolamento: pettorale, docce all’arrivo, buono pasto, pacco gara, assistenza sul percorso, assistenza sanitaria, rifornimenti in gara.

Art. 7 - RIMBORSO QUOTE DI ISCRIZIONE

In caso di annullamento completo della gara in data antecedente alla chiusura iscrizioni, l’organizzazione si riserva di rimborsare, all’atleta richiedente, una percentuale pari al 50% della quota di iscrizione pagata. In caso di interruzione o rinvio della gara per cause superiori e/o non dovute all’organizzazione (es. calamità naturali) non sarà rimborsata alcun quota.
In caso di mancata partecipazione, per qualsiasi motivo, del concorrente regolarmente iscritto, non verrà concesso alcun rimborso della quota, salvo il diritto ad ottenere il pacco gara, che potrà essere ritirato secondo le regole stabilite dall'organizzazione.

Art. 8 - MATERIALE OBBLIGATORIO

Ogni concorrente deve utilizzare abbigliamento e calzature adatti alla pratica sportiva in montagna e alle condizioni meteorologiche che si potranno presentare durante la corsa.

Materiale obbligatorio:
- Giacca antivento/pioggia

Materiale consigliato:
- Riserva idrica 0,5 litri - Cellulare con numero dell’organizzazione salvato

In base alle condizioni meteorologiche, potrà essere reso obbligatorio altro materiale. L’elenco completo sarà comunicato dall’organizzazione su questo sito nell’ultima settimana prima della gara.

Art. 9 – USO DEI BASTONCINI

È consentito l’uso dei bastoncini. Gli atleti possono consegnare i bastoncini numerati con il numero di pettorale al termine della salita Fraveggio – Passo San Giacomo (km 7,0), che saranno portati all’arrivo al termine della manifestazione.

Art. 10 – RITIRO DEI PETTORALI

Per tutti i partecipanti è fatto obbligo di consegnare copia del certificato medico per attività agonistica (atletica leggera) valido al momento della disputa della manifestazione unitamente alla Liberatoria. In caso di mancata consegna anche di uno solo di due documenti il concorrente non potrà prendere parte alla gara, senza avere diritto ad alcun rimborso. Il pettorale deve essere reso visibile nella sua totalità durante tutta la corsa. Deve essere quindi posizionato sopra tutti gli indumenti e in nessun caso fissato altrove.

Le operazioni di ritiro pettorale e pacco gara si svolgeranno come di seguito:
Sabato 11 agosto: dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso la Sala Comunale a Fraveggio di Vallelaghi
Domenica 12 agosto: dalle 6.00 alle 7.30 presso la Sala Comunale a Fraveggio di Vallelaghi
Il pettorale sarà consegnato esclusivamente previa presentazione di un documento di identità.

Art. 11 - SICUREZZA E ASSISTENZA MEDICA

Nei punti individuati dall’organizzazione, e comunque in corrispondenza dei ristori, è stabilito un posto di chiamata di soccorso. Saranno presenti sul territorio ambulanze, soccorso alpino e personale sanitario. I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a tutte le persone in pericolo con mezzi dell’organizzazione o tramite organismi convenzionati. Gli addetti all’organizzazione sono autorizzati a fermare gli atleti giudicati inadatti a continuare la gara.
Ogni atleta ha l’obbligo, pena la squalifica, di assistere gli altri atleti in difficoltà e di segnalare al personale dell’organizzazione le situazioni che richiedono intervento di soccorso o di aiuto.

Art 12 - TEMPO MASSIMO E CANCELLI ORARI

È previsto per lo svolgimento della prova il tempo massimo di 7 ore. Sono stabiliti degli orari limite per il passaggio dei concorrenti nei seguenti punti del percorso:
- Bocca San Giovanni (10,5 km) dopo 3h30’ ore dalla partenza
- Località Margone (19 km) dopo 6 ore dalla partenza.

Art. 13 – PUNTI DI CONTROLLO

I punti di controllo posizionati lungo il percorso, ove il passaggio dei concorrenti verrà registrato, saranno quelli corrispondenti ai ristori (e ai cancelletti) più altri decisi dall’organizzazione, che può eseguire controlli in qualsiasi punto del tracciato senza preavviso. La punzonatura all’arrivo permetterà ai cronometristi di stabilire le classifiche.

Art. 14 – PUNTI RISTORO

Lungo il percorso e all’arrivo saranno allestiti punti di ristoro forniti di bevande e di alcuni generi alimentari (biscotti, banane, etc...). In zona arrivo è prevista la fornitura di un pasto caldo.

Art. 15 - ABBANDONI E RIENTRI

In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il concorrente, appena ne avrà la possibilità, dovrà recarsi al più vicino posto di controllo o di ristoro e comunicare il proprio ritiro, facendosi registrare. In caso di mancata comunicazione e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata all'atleta stesso.

Art. 16 – PENALITÀ

La direzione di gara può pronunciare la squalifica di un concorrente in caso di violazione grave del regolamento, e in particolare nei seguenti casi: pettorale portato in modo non conforme, scambio di pettorale, mancato passaggio ad un posto di controllo, mancanza dell’eventuale materiale obbligatorio, utilizzo di un mezzo di trasporto, partenza da un posto di controllo dopo la barriera oraria, abbandono di rifiuti sul percorso.

Art. 17 - MODIFICHE DEL PERCORSO O ANNULLAMENTO DELLA CORSA

La corsa si svolgerà con qualsiasi condizione meteorologica. L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche avverse (nebbia fitta, forti temporali, pericoli oggettivi) e tali da mettere a rischio la sicurezza dei concorrenti, la partenza può essere posticipata o annullata, il percorso può essere modificato e ridotto, oppure la corsa potrà essere interrotta in qualsiasi punto del tracciato. I concorrenti ancora sul percorso dovranno farsi riconoscere dagli addetti sul percorso e seguire le loro istruzioni per ritornare alla zona di partenza e arrivo. In caso di annullamento e/o interruzione della manifestazione non verrà restituita la quota di iscrizione.

Art. 18 - ASSICURAZIONE

L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile valida per tutto il periodo di gara. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara. Il Comitato organizzatore non risponde dello smarrimento o sottrazione di materiale e/o effetti personali lasciati incustoditi prima, durante e dopo la gara.

Art. 19 - PREMI

Verranno premiati i primi 10 uomini e le prime 10 donne nella classifica assoluta. Un premio verrà consegnato anche ai primi tre uomini e alle prime tre donne che giungeranno al Passo di San Giacomo (1.963 m.). Premio ai primi tre uomini e alle prime tre donne Over 50 (nati dal 1968 e precedenti) che giungeranno alla croce sul Monte Ranzo (1.836 m.). Eventuali altre premiazioni saranno comunicate prima della partenza.

Art. 20 - RICORSI

Ogni ricorso andrà presentato all’organizzazione previo pagamento di euro 100,00, che saranno restituiti solo nel caso in cui l’atleta avrà ragione.

Art. 21 - DIRITTI ALL’IMMAGINE

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la prova, così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione e i suoi partner abilitati per l’utilizzo fatto della sua immagine.